Fondazione Villa Emo Onlus
Deutsch
Français
 Español
Pусский
中国

Completata la piantumazione del filare denominato stradone sud di Villa Emo

 

A quasi due mesi dalla conferenza stampa di annuncio inizio lavori, è terminata la piantumazione del filare denominato stradone sud di Villa Emo. Durante i lavori, svolti in gran parte tra dicembre e gennaio, sono state confermate le pessime condizioni dell’antico viale emerse dall’analisi preliminare fatta a inizio dell’appalto. “Dal punto di vista fitosanitario - racconta Mauro Guidolin di Terradice Atelier del paesaggio, ditta esecutrice dei lavori - i pioppi abbattuti presentavano ampie necrosi dovute all'età e carie diffuse che degradavano i tessuti legnosi (visibili già dall'esterno per la presenza di enormi carpofori, ossia i corpi fruttiferi della carie stessa, comunemente detti funghi). Scavando abbiamo trovato molte radici morte anche negli esemplari che conservavano all'esterno una discreta vitalità.”

 

Non sono mancate le sorprese e curiosità durante lo svolgimento dei lavori, come conferma Armando Cremasco, presidente della Fondazione Villa Emo Onlus: “su uno dei pioppi abbiamo trovato un vecchio ferro di cavallo, appeso da qualcuno su un tronco a ben 4 metri di altezza, mentre durante i lavori di scavo abbiamo rinvenuto i pezzi, ormai rotti, di una vecchia chiusa idraulica, probabilmente posizionata per l’irrigazione dell’antico filare.”

 

Quello della piantumazione del viale sud di Villa Emo è stato un grande lavoro anche nei numeri, che ha visto l'impiego di 10 operatori e 6 macchine operatrici che lavoravano in sinergia nei tempi stabiliti dal responsabile del cantiere. Le piante definitivamente messe a dimora sono 245, con il sostegno di 490 pali tutori, per piantare i quali si sono resi necessari più di 3.000 colpi di mazza, mentre sono stati ben 2,5 i km di fossati scavati. In totale le ore di lavoro sono state più di 1.000, sorvegliate da un fedele stormo di garzette, che senza timore sostavano a pochi metri dallo scavatore per predare lombrichi e altri insetti dalla terra appena smossa.

 

In attesa della comparsa delle prime foglie a primavera, ora manca solo la semina del prato, per la quale però è necessario attendere marzo, periodo in cui inizierà anche l’analisi delle sezioni di tronco, ora in asciugatura, prelevate a cura di Morena Bragagnolo del Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio coordinamento Asolano-Castellana, la cui analisi certamente riserverà altre preziose notizie sulla storia dell’ecosistema di Villa Emo.

 

Infine, Fondazione Villa Emo Onlus ricorda a tutti l’inaugurazione ufficiale del nuovo assetto dello stradone sud della villa, che si terra ad aprile, cui saranno invitate tutte le autorità, la cittadinanza e i numerosi visitatori.

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Fondazione Villa Emo Onlus

Via Stazione 5, 31050 Fanzolo di Vedelago (TV) | Italy

 

info@villaemo.tv.it - www.villaemo.org

T (+39) 0423 476 334 - F (+39) 0423 487 043

per prenotazione gruppi, visite guidate

info@villaemo.tv.it

 

per eventi, meeting aziendali, sopralluoghi

eventi.villaemo@mondodelfino.it

per comunicazioni con Fondazione Villa Emo

amministrazione@villaemo.tv.it

Villa Emo Sito Unesco
Credito Trevigiano
  • Facebook Villa Emo
  • LinkedIn Villa Emo
  • Instagram Villa Emo
  • Google+ Villa Emo
  • Trip Advisor Villa Emo

Termini e condizioni

Desideriamo farle sapere come conserveremo i suoi dati e per quali finalità. Potrà in ogni momento richiederci la loro cancellazione. Leggi l’allegato.

© 2005 - 2019 Fondazione Villa Emo Onlus

 

Sito gestito da Società Mondo Delfino Coop. Soc.

Sito creato da Italiana Strategie

Il Delfino Servizi