Progetto senza titolo.png

L'OPERA DI ALESSANDRO VITTORIA

La scultura nella Sala delle Arti
LE SCULTURE DI VILLA EMO

Villa Emo, in contrasto con l’importante ciclo di affreschi dello Zelotti, non presenta una particolare o significativa decorazione scultorea. Questa si limita al timpano del frontone principale ad opera dello scultore Alessandro Vittoria e alle statue presenti nel giardino antistante la villa e sotto le barchesse.

Alessandro Vittoria
(Trento 1525 - Venezia 1608)

Lo scultore Alessandro Vittoria nacque a Trento ma si trasferì giovane a Venezia nella bottega di Jacopo Sansovino dal quale apprese il mestiere e grazie al quale partecipò alla prestigiosa decorazione della Scala d'Oro di Palazzo Ducale e realizzò le Cariatidi all'ingresso della Libreria Marciana. In contatto con i più importanti personaggi della Venezia del tempo grazie alla sua abilità come ritrattista, fu uno dei protagonisti dell'attività artistica della città con i suoi stucchi e le sue opere in marmo e bronzo. Decorò la Cappella Grimani a San Sebastiano e scolpì le statue per l'altare della chiesa di San Francesco della Vigna. Collaborò con Palladio nella decorazione di Palazzo Thiene a Vicenza e di Villa Pisani a Montagnana. Al Vittoria è attribuita anche, la concezione della decorazione a stucco e gran parte della sua realizzazione, di Villa Barbaro a Maser e delle sculture sul frontone di Villa Emo a Fanzolo.

1/5