Fondazione Villa Emo Onlus
Deutsch
Français
 Español
Pусский
中国

L'OPERA DI ALESSANDRO VITTORIA

LE SCULTURE DI VILLA EMO

Villa Emo, in contrasto con l’importante ciclo di affreschi dello Zelotti, non presenta una particolare o significativa decorazione scultorea. Questa si limita al timpano del frontone principale ad opera dello scultore Alessandro Vittoria e alle statue presenti nel giardino antistante la villa e sotto le barchesse.

Alessandro Vittoria
(Trento 1525 - Venezia 1608)

Lo scultore Alessandro Vittoria nacque a Trento ma si trasferì giovane a Venezia nella bottega di Jacopo Sansovino dal quale apprese il mestiere e grazie al quale partecipò alla prestigiosa decorazione della Scala d'Oro di Palazzo Ducale e realizzò le Cariatidi all'ingresso della Libreria Marciana. In contatto con i più importanti personaggi della Venezia del tempo grazie alla sua abilità come ritrattista, fu uno dei protagonisti dell'attività artistica della città con i suoi stucchi e le sue opere in marmo e bronzo. Decorò la Cappella Grimani a San Sebastiano e scolpì le statue per l'altare della chiesa di San Francesco della Vigna. Collaborò con Palladio nella decorazione di Palazzo Thiene a Vicenza e di Villa Pisani a Montagnana. Al Vittoria è attribuita anche, la concezione della decorazione a stucco e gran parte della sua realizzazione, di Villa Barbaro a Maser e delle sculture sul frontone di Villa Emo a Fanzolo.

1/5

Come nella coeva e poco distante Villa Barbaro di Maser, il timpano del frontone di Villa Emo è decorato ad opera dello scultore di origine trentina Alessandro Vittoria. Se a Villa Barbaro il Vittoria opera per una soluzione fastosa fuori dai canoni geometrici e spaziali, probabilmente anche su richiesta della dotta committenza dei fratelli Daniele e Marcantonio Barbaro, con due sculture decisamente aggettanti e l’inserimento di una scritta nell’architrave del timpano, a Villa Emo il suo interve...

La collocazione delle sculture sul giardino antistante a Villa Emo, risale agli anni venti del Novecento. Questa tesi è supportata dalle considerazioni in merito all'eredità Venier subentrata a Carlo Emo Capodilista nel 1921. Tra i beni ereditati da quest'ultimo c'è infatti la Villa Contarini-Venier di Vò Euganeo e le statue che adornavano il giardino di questa giunsero a Fanzolo tra il 1921 e il 1925 per adornare il giardino. Le sculture, risalenti alla fine del XVI secolo e di mano ignota, sem...

Le Vittorie alate e le statue del giardino non sono le uniche testimonianze scultoree di Villa Emo. Infatti, ascrivibile a questo comparto decorativo c’è anche lo stemma ligneo posizionato sulla parete nord nel salone centrale, a copertura della terza finestra che illuminava l’ambiente. Lo stemma era un tempo collocato sullo specchio poppiero della nave ammiraglia di Angelo Emo (1731-1792), ultimo grande Capitano da Mar della Serenissima Repubblica. L’enorme scultura lignea di circa due metri di...

Please reload

Fondazione Villa Emo Onlus

Via Stazione 5, 31050 Fanzolo di Vedelago (TV) | Italy

 

info@villaemo.tv.it - www.villaemo.org

T (+39) 0423 476 334 - F (+39) 0423 487 043

per prenotazione gruppi, visite guidate

info@villaemo.tv.it

 

per eventi, meeting aziendali, sopralluoghi

eventi.villaemo@mondodelfino.it

per comunicazioni con Fondazione Villa Emo

amministrazione@villaemo.tv.it

Villa Emo Sito Unesco
Credito Trevigiano
  • Facebook Villa Emo
  • LinkedIn Villa Emo
  • Instagram Villa Emo
  • Google+ Villa Emo
  • Trip Advisor Villa Emo

Termini e condizioni

Desideriamo farle sapere come conserveremo i suoi dati e per quali finalità. Potrà in ogni momento richiederci la loro cancellazione. Leggi l’allegato.

© 2005 - 2019 Fondazione Villa Emo Onlus

 

Sito gestito da Società Mondo Delfino Coop. Soc.

Sito creato da Italiana Strategie

Il Delfino Servizi